La verità sul soffocamento

Il protocollo di soffocamento del pugno BLS è un must, su questo non ci sono dubbi. Ma ciò che la maggior parte delle persone non sa è che i colpi alla schiena e le spinte addominali in combinazione sono efficaci solo al 70-76%, se eseguiti correttamente in una situazione “perfetta”.

Sembra fantastico sulla carta, ma nella vita reale non esiste una situazione “perfetta”. Questo è il motivo per cui leggiamo e sentiamo tristemente di morti per soffocamento ogni giorno nei media. Quando le misure di primo soccorso non sono riuscite ad alleviare un’ostruzione delle vie aeree.

Se la vittima soffocante è più grande di statura e il soccorritore è più piccolo di statura, allora la vittima potrebbe non essere in grado di ricevere le spinte addominali (manovra di Heimlich). Se qualcuno fa affidamento su una sedia a rotelle per le attività quotidiane, a causa di una disabilità fisica, molto probabilmente non sarà nemmeno in grado di ricevere le compressioni addominali. Soprattutto se si affidano a una sedia a rotelle modellata o elettrica. Per dirlo in numeri, ciò significa che 75 milioni di persone in tutto il mondo non possono ricevere spinte addominali.

Tutto ciò significa che il loro tasso di sopravvivenza scende dal 70-76% a circa il 30%, poiché possono solo ricevere colpi alla schiena.

Quindi, come puoi vedere da quanto sopra, anche quando qualcuno è in grado di ricevere colpi alla schiena e spinte addominali in combinazione, c’è ancora un margine di miglioramento del 24-30%.

Purtroppo quando le persone seguono un corso di primo soccorso, non capiscono quanto siano effettivamente efficaci queste manovre. Questo è spesso dovuto al fatto che l’istruttore di primo soccorso in realtà non conosce se stesso.

Ci sono molti rischi durante l’esecuzione delle spinte addominali (manovra di Heimlich). Rischi come: emorragia interna, costole rotte e rottura della milza. Infatti questo è il motivo per cui in Australia il loro algoritmo promuove spinte toraciche, non spinte addominali. Sentono che i rischi delle spinte addominali superano la sua efficacia.

LifeVac non è stato inventato per sostituire qualsiasi manovra come spinte addominali, spinte toraciche o colpi alla schiena. LifeVac è stato inventato per salvare vite quando tutti gli altri metodi falliscono o non possono essere eseguiti.

L’aspirazione viene utilizzata quotidianamente per aiutare ad alleviare un’ostruzione delle vie aeree. Questo include Advanced Life Support (ALS) e Intermediate Life Support (ILS). LifeVac si proponeva di dimostrare che l’aspirazione può essere utilizzata anche dai laici nel Basic Life Support (BLS).

LifeVac deve essere utilizzato quando tutte le manovre di primo soccorso BLS sono fallite o non possono essere eseguite. È qui che LifeVac ha contribuito a salvare l’85% delle sue vite. Ci sono state anche molte occasioni in cui una persona sta eseguendo la RCP e l’altra sta usando LifeVac per rimuovere l’ostruzione delle vie aeree.

Le prove mediche a sostegno dell’uso di LifeVac sono ora maggiori delle prove mediche a sostegno dell’efficacia dei colpi alla schiena e delle spinte addominali. Le pubblicazioni mediche sottoposte a revisione paritaria a sostegno dell’efficacia di LifeVac coprono tutto, dai test indipendenti, agli studi sui manichini randomizzati, allo studio sui cadaveri, agli studi comparativi, alle vite salvate e alla facilità d’uso.

Il nostro obiettivo a lungo termine è l’uso di dispositivi di aspirazione manuali non invasivi implementati nel protocollo di soffocamento di primo soccorso BLS entro il 2025. Ciò aumenterà l’attuale efficacia del protocollo di soffocamento il più vicino possibile al 100%. Offrendo anche a persone come persone su sedia a rotelle, persone che vivono sole e persone obese un’opzione aggiuntiva di fronte a un’emergenza di soffocamento.

Questo viene fatto attraverso un organismo chiamato ILCOR, che rivede le linee guida ogni 5 anni. L’ILCOR è composto da membri degli organismi del Resuscitation Council di tutto il mondo. Nel 2019 ILCOR ha esaminato le prove disponibili in quel momento. LifeVac ha salvato circa 32 vite, studi indipendenti e 2 pubblicazioni mediche sottoposte a revisione paritaria a supporto del suo utilizzo. L’ILCOR ha affermato “sebbene riconosciamo che hanno salvato vite umane, non ci sono prove sufficienti per incoraggiare o scoraggiare il loro uso”. Da allora LifeVac ha ottenuto altre 6 pubblicazioni mediche sottoposte a revisione paritaria e salvato altre 510 vite, con 8 vite salvate effettivamente catturate da telecamere a circuito chiuso e sorveglianza domestica.

More News

LifeVac® salva un uomo di 32 anni con paralisi cerebrale in una casa di cura nel Regno Unito

Siamo orgogliosi di condividere le notizie LifeVac® ha salvato un’altra vita in una casa di cura nel Regno Unito …

Read More

LifeVac annuncia con orgoglio un’altra vita salvata in un’emergenza di soffocamento

Il team di LifeVac Europe è orgoglioso di condividere altre fantastiche notizie! …

Read More

LifeVac salva una bambina di 6 mesi

LifeVac salva una bambina di 6 mesi in un’emergenza di soffocamento …

Read More